Una ciotola così ricca e piena, una ciotola così tondeggiante da sembrare una pancia, la pancia di Buddah. (Cit.)

Cos’è il Buddah Bowl? Bowl significa ciotola e non è una ricetta particolare, ognuno può creare il suo Buddah Bowl, in cucina come nella vita di tutti i giorni.

Domani è Halloween ma qui su MangiaComeCorri non ci saranno ricette dedicate, lo sapete, vado matta per la zucca…sbizzarritevi e attendete la prossima settimana :) arriverà una nuova ricetta dedicata.

Buddah Bowl è il concetto secondo il quale non c’è niente di meglio di un’insalata. “The salad is  the main dish”, l’ insalata è il piatto principale, non è di contorno. Insalata è un insieme di cose è un insieme di ingredienti, è ciò che abbiamo a disposizione in cucina e nella vita, sono i nostri mezzi per rendere un piatto unico e soprattutto ricco, da gustare con gratitudine, sicurezza ed intimità.

E’ il nostro rituale. E’ l’avere una ciotola tutta per sè, come una tazza calda che ci fa sentire pieni di risorse.

Io di fronte a piatti unici ricchi così divento sempre matta :) sono i miei pranzi e le mie cene preferite, non mi spaventa la dispensa vuota, c’è sempre qualcosa.

E’ un piatto unico ricco di carboidrati, proteine, verdure (cotte o crude), extra foods che possono essere semi o frutta secca e salse e condimenti speciali come la salsa tahini, creme, salsa di soya e chi più ne ha ne metta.

Spesso si pensa che la cucina naturale o vegetariana sia complessa e laboriosa, realmente è tutto il contrario, la cucina naturale è semplicità. Comporre un Buddah Bowl è facile, qui sul blog ne ho realmente fatti altri ma questo è l’ultimo, preparato proprio ieri.

Buddah bowl di sorgo e verdure speziate

DSC_0117aDSC_0118aDSC_0121

Come vi dicevo non c’è una ricetta, ogni stagione ha le sue :) se volete provare ad ispirarvi, partite da questa, guardate online qualche altra idea (ne troverete quasi tutte anglosassoni :) ) e poi lasciatevi travolgere dal senso e dalla filosofia che sta dietro a questo piatto. Sentitevi ricchi creando il vostro Buddah Bowl.

Io ho usato un nuovo cereale mai visto ancora nel blog: il sorgo ma usate quello che desiderate, la quinoa è perfetta ad esempio. Il sorgo è un cereale davvero ricco di proprietà nutritive, oltre alle fibre e alle proteine contiene amminoacidi essenziali, calcio, ferro, potassio e vitamine (B-E). Inoltre è privo di glutine e altamente digeribile.

L’ ho accompagnato dal cavolo nero che adoro :-) è tra gli ortaggi più nutrienti al mondo.

Cosa vi serve:

(per 2 persone)

180 gr di sorgo

300 gr di cavolo nero

4/5 carote grandi

200 gr di fagioli cannellini (1 barattolo)

origano

olio

erba cipollina

sale rosa

paprila rossa e curcuma

semi a piacere

Come si prepara:

pesate e sciacquate il sorgo e mettetelo a cuocere in acqua leggermente salata. L’acqua deve essere tre volte la porzione di cereale scelta. Cuoce per 20/30 minuti finchè non si assorbe tutta l’acqua.

Lavate e tagliate il cavolo nero e spadellatelo in una padella grande con olio, sale e 1 bicchiere di acqua. Chiudete con coperchio finchè non è pronto (15 min).

Pelate e tagliate le carote in 4 per lungo. Mettetele in forno 15 minuti con un goccio di olio sale e tanto origano a 180°.

Scolate i fagioli cannellini (se usate quelli in barattolo e bio), sciacquateli e mixateli con il frullatore ad immersione con un goccio di olio, sale, curcuma e limone. Se serve un goccio di acqua.

Appena pronto tutto, scolate il sorgo e componete il vostro Buddah bowl. Buon appetito :-)

DSC_0124