L’ ultima zuppa di legumi l’ ho gustata al Rifugio Elisabetta, dopo il confine Francia – Italia in direzione Courmayeur. Ero lì seduta di fronte al ghiacciaio con una scodella fumante e riscaldante.

Sarà che eravamo sempre in movimento ogni giorno sul Monte Bianco e che i pensieri si erano ridotti a camminare-dormire-mangiare ma digerivo benissimo.

Mi è mancato molto il mio cibo di casa, sicuro, anche se la sera con i fornelletti da campeggio cercavo di fare del mio meglio. E nonostante io abbia mangiato cose che qui evito o limito, lì le ho digerite sempre alla grande.

Qui siamo circondati da stimoli continui. Il modo di comunicare e di ricevere notizie è veloce, il modo di lavorare è veloce, il modo di pensare, di viaggiare… anche se non vogliamo, anche se realmente pensiamo di andare piano, l’ odierna quotidianità è un loop continuo e dobbiamo saperci stare per non incappare in stress, ansie, pensieri spesso inutili ed esagerati…

Vivere semplice e lasciar andare il superfluo..questa è la chiave!

Welcome back home!!!

E dunque in montagna digerivo alla grande!!! Un sogno! Pazienza :-) Dobbiamo imparare a gestirci e volerci bene così come siamo! Il nostro benessere dipende da come ci prendiamo cura di noi, per come siamo, ogni giorno e non solo quando si sta male!

In dispensa non avevamo molto e allora ho messo insieme i pochi poveri e buonissimi ingredienti a nostra disposizione. Fagioli borlotti della nonna, riso basmati integrale, carote e pomodorini datterini.

C’è una cosa che amo fare in tutte le stagioni, le vellutate! Delle creme di qualsiasi cosa accompagnate poi sopra da cereali in chicco o fiocchi di avena o semi misti a seconda.

Crema di borlotti e carote con riso basmati integrale  e pomodorini arrostiti

Cosa vi serve:

(per 2 persone)

150 gr di fagioli borlotti cotti

4 carote medie

160 gr di riso basmati integrale

curcuma

sale e pepe

erba cipollina

aglio

olio extra vergine di oliva

Come si prepara:

  • mettete i fagioli freschi a cuocere insieme alle carote in una pentolina con 3 volte di acqua. Aggiungete sale e olio. A metà cottura aglio, curcuma e pepe. L’aglio vi aiuterà a digerire il legume.
  • cuocete il riso basmati in un pentolino a parte con il doppio di acqua
  • saltate i datterini in una padella con olio sale ed erba cipollina
  • Appena pronti gli ingredienti per la crema frullateli fino a crea la consistenza desiderata.
  • Aggiungete poi in cima il riso e i pomodorini

Potete creare tutte le versioni che volete!!!! Vi posto qui sotto la versione di Nicola :-) che mi è piaciuta tantissimo anche per i colori meravigliosi. Foto pubblicata sulla sua pagina istagram:

Vellutata di ceci e zucchine con curcuma e crema tahin e in cima del riso rosso