Niente è più bello di arrivare a casa e togliersi le scarpe, mettersi a piedi nudi, con i calzetti o con le proprie adorate ciabatte. Penso che sia un gesto molto liberatorio.  
Normalmente mi cambio completamente, mi metto comoda, tolgo tutto ci che riguarda la giornata, lavo il viso, mi strucco, faccio un bel respiro e sento il calore della mia casetta… “Less is more”... è sempre lì, la mia frase sulla mia lavagna in cucina, nessuno la cancella,  mi ricorda le cose importanti, mi ricorda di respirare e di non andare sempre a mille anche se le giornate sono così, anche se la concezione della vita in occidente spesso ci porta a voler sempre fare per essere e invece io vorrei solo essere certe volte…
Torni a casa e comuqnue sia stata la tua giornata c’è sempre qualcosa che ti aspetta, il tuo libro del momento, un messaggio per uscire, un abbraccio, un bel film, il tuo amico a quattro zampe, una bella doccia… ci sono tanti piccoli motivi che ci possono rendere felici o almeno fare un leggero solletico dietro la schiena… è bello ricordarci che ci sono anche le piccole cose..

 
Molte persone mi dicono che si annoiano tremendamente a fare la spesa o la trovano una cosa molto pesante. Io invece adoro farla, adoro decidere cosa comprare e rilassarmi nello scegliere e chiedere quello che vorrei portare a casa. 
Siamo troppo abituati al caos del supermercato, forse perchè siamo appunto sempre di fretta e lì troviamo tutto in un unico posto. Ma l’ oretta che trascorro al mercato per la frutta e la verdura è rilassante, è piacevole e mi diverte riempirmi la borsa di cose buone e se non mi riempiono di mini sacchettini per ogni verdura sono ancora più contenta, tutto insieme come una volta. 
Faccio la spesa in 3/4 posti diversi, in ognuno ho quello che voglio, saluto e parlo con persone che gestiscono piccole attività, che mi conoscono e che mi chiedono come sto e a volte mi fanno pure dei piccoli doni. Semplicità.
Quando compro determinate verdure al mercato poi mi incanto per quanto siano belle e perfette, come i fiori e le piante, come le farfalle, mi dispiace quasi cucinare alcune verdure e allora le fotografo per valorizzarne i colori e le venature…
Stasera per il primo ufficiale “Gluten – free friday” del mio blog propongo un’ insalata calda e assolutamente gustosa a base di bietole..meravigliose e colorate bietole : – )
Insalata di bietole, lenticchie e patate.
Ecco un’altra insalata salutare, sembra un contorno ma realmente, come dicevamo, c’è tutto quello di cui abbiamo bisogno: amidi, proteine e verdure di stagione. Sono ingredienti perfetti anche per un bel minestrone se preferite, magari potete aggiungerci anche del grano saraceno per rendere il tutto ancora più carico di sostanze nutritive ma già da sole, le bietole fanno tanto.
Oltre ad essere considerate alleate della linea ; – ) sono un alimento tonificante (yuppy!) sono ricche di ferro, magnesio, sono cariche di acqua e fibre e saziano molto. Sono la scelta giusta per diversi piatti: minestroni, torte salate, in insalate, da sole lessate e condite solamente con olio e limone in quanto sono veramente saporite…io le adoro!
Bisogna acquistarne veramente tante :D perchè senza accorgersene nel pentolone che andremo a preparare ne rimarra una piccola porzione…per cui abbondate, iniziate a cucinarle e al massimo ne aggiungete un pò alla volta. 

Sono contenta di aver aderito con il blog al Gluten-free friday ovvero alla giornata settimanale durante la quale si promuove e si sensibilizza verso una giornata senza glutine, non perchè sia una moda ma anzi perchè è un modo per alleggerirsi un pò, per allontanarsi dai soliti piatti, per variare gli amidi che si consumano, per renderci conto che il “senza glutine” non è niente di difficile e preoccupante, basta poco perchè a natura ha grandi risorse!

Inoltre, un’alimentazione più naturale è amica degli sportivi, di chi corre e di chi vuole sentirsi più pulito ed energico. E allora è il giorno giusto per stuzzicarsi con qualche nuova ricetta : – )

Cosa vi serve:

(per 2 persone)
 
250 gr di lenticchie rosse
4 patate medie
400/500 gr di bietole 
sale
pepe
curry
origano
Come si prepara:
Partite con il pulire per bene tutte le bietole. Riempite una parte del lavandino con dell’acqua, immergete le bietole e sciacquatele accuratamente. Rifate il passaggio più di una volta se necessario. Tagliate le parti troppo rovinate e le parti dei gambi troppo filmanetole. In alcune ricette consigliano proprio di togliere i gambi ma io cerco di mantenerne il più possibile perchè sono altrettanto buoni, si ammorbidiscono ed è un peccato buttarli.
Tagliatele a strisce. Prendete una pentola molto grande, mettete un pò di olio, le bietole e un bicchiere di acqua. Chiudete con coperchio e lasciate cuocere a fiamma moderate, girando ogni tanto le verdure finchè non si saranno completamente ridotte. Quando le verdure si sono ridotte aggiungete un pò di sale, il curry e continuate a cucinarle un pò finchè non si è asciugata l’acqua.
Nel frattempo avete pelato e lavato le patate. Fatele sbollentare in acqua per 12/13 minuti, scolatele e saltatele in padella con un goccio di olio, un pizzico di sale e un pò di origano. Chiudete con il coperchio per una decina di minuti il tempo di far ammorbidire ancora un pò le patate e magari farle dorare per bene.
Per le lenticchie, se utilizzate quelle in barattolo, scolatele e sciacquatele bene. Se invece avete quelle secche le dovete cucinare prima, in acqua leggermente salata e ci vuole un’ oretta. Anche qui o fate asciugare bene l’acqua o poi le scolate.
Non appena è tutto pronto, prendete una bella terrina capiente, mettete le bietole, le patate a alla fine le lenticchie, girate con attenzione.
Potete servire questo bel piatto con del formaggio di riso (delizioso!) o se potete con una ricottina di capra. : -)
Semplice, gustoso e senza glutine!
Buona cena!