Ci sono certi giorni che la stanchezza non fa ragionare bene sul da farsi in cucina, è come lo stare di fronte ad un armadio pieno di vestiti e non sapere cosa mettersi. Adoro cucinare e provare nuove ricette ma certi giorni, nonostante il buon impegno combino solo dei grandi disastri :D ci rimango assai male ma… in cucina come in altri ambiti sbagliare aiuta dove poter migliorare la volta successiva, sbagliare ti porta ad informarti e ad essere più pronta…

Nonostante mi piaccia cucinare, non sono però un’amante di ricette super ricercate e con procedimenti complicati. Capita poche volte. Questa è la cosa che guardo di più quando compro un libro di cucina, se ci sono ricette complicate e troppo piene di ingredienti non lo acquisto perchè non le farei… mi piace la semplicità.

Potrei invece dedicare un intero blog alle insalate, insalate di ogni genere, non solo di foglia verde, esistono tante combinazioni di verdure crude e verdure cotte; la bellezza di questi piatti sta nella loro versatilità, sono delle garanzie, puoi inserire tutto ciò di cui hai bisogno, mi trasmettono molta tranquillità!

Il bello delle insalate è che ogni ingrediente può essere sostituito con un altro, anche i condimenti stessi si possono variare, non è necessario usare sempre e solo l’olio d’oliva o l’extra vergine, si può condire con l’ olio di girasole o di semi di sesamo, si può usare la salsa tahini, la salsa di soia e cosi via…

In questo piatto incontriamo finalmente il Tofu che entra in scena in maniera molto delicata. Prodotto dalla soia è un formaggio vegetale, abbastanca proteico, poco calorico e privo di colesterolo ed è ricco di omega 3 e omega 6. E’ conosciuto in maniera negativa per il poco sapore o per il sapore amarognolo. Questo dipende sicuramente dalla marca e dalla lavorazione.  Realmente è molto delicato, io lo consumo da solo oppure insieme ad altre verdure 2 volte a settimana.

Consiglio di acquistarlo al bio e non nei supermercati classici, potrete così andare sul sicuro trovando ottime marche e non OGM, troverete delle proposte già pronte per provarlo oppure classico. Io lo preferisco al naturale così lo inserisco nelle ricette e lo condisco come preferisco.

In questo caso, è condito semplicemente con limone, sale e rosmarino.

Insalata di fagioli cannellini, carciofi e tofu al limone.

DSC_0578

Cosa vi serve:

(per 2 persone)

125 gr di fagioli cannellini

1 panetto di tofu al naturale

6/7 cuori di carciofi piccoli

olio

sale

prezzemolo

origano

limone

Come si prepara:

compro sempre i carciofi al mercato, già puliti e conservati in un sacchetto con dell’acqua. Se partite da qui, sciacquate bene i carciofi e metteteli a cuocere in una pentola con due cucchiai di olio, sale, prezzemolo e un goccio di acqua. Chiudete con il coperchio per 15 minuti girando i carciofi a metà del tempo. Fate attenzione a non far prosciugare completamente l’acqua sennò si attaccano e si bruciano.

Aprite il tofu, sciacquatelo bene, asciugatelo e tagliatelo a quadretti. Saltatelo leggermente in padella con il succo di mezzo limone e conditelo condendo con sale e rosmarino.

Per i fagioli cannellini in questo caso utilizzate pure quelli in barattolo, scolandoli e sciacquandoli. Mischiateli poi per bene con il tofu e aggiustate di sale. Non appena i carciofi sono pronti, riponeteli su una piatto piano e aggiungete i fagioli e il tofu.

Sono tre sapori che si sposano molto bene, risulta un piatto gustoso e saporito!

A pranzo, ho accompagnato quest’ insalata con una porzione di grano saraceno in modo da assimilare al meglio le proteine e rendere il pranzo completo. Per il grano saraceno bastano 10 minuti, si cucinano direttamente nell’acqua (1 di grano, 1 di acqua leggermente salata). Se non avete il grano saraceno va bene anche del riso, sia integrale che rosso.

DSC_0587

Un piatto completo in meno di 30 minuti :)

Con questa ricetta partecipo al contest “Ricette Vegetariane Veloci” di Ricette Vegolose

Banner_rvv