Sia chiaro, MangiaComeCorri bandisce il cavolo bollito!!!

Spadellatelo, mangiatelo crudo, frullatelo ma basta cavoli bolliti :D è stata la tecnica di cottura che da piccoli (a meno per me) non ci ha permesso di goderne e gustarli al meglio.

Spadellato con un goccio di olio e sale rosa o sale marino…è una delizia!

Ma torniamo a noi…La Pizza!

Partiamo dal presupposto che LA PIZZA NAPOLETANA è la Pizza Napoletana e qui non ci piove. Sarà che non la mangio da anni ormai, dopo le notti insonni a cercare di sgonfiarmi, la mia intolleranza al glutine ha avuto la meglio!

Mesi e mesi senza lievitati e ora la mia pizza (senza glutine) ogni tanto la mangio o fuori o a casa. A casa, sono ancora alla ricerca dell’impasto perfetto senza l’utilizzo di mix di farine..ce la farò…con il mio vicino super appassionato di pizze troveremo la soluzione e verrà pubblicata su questi canali :)

Nel frattempo…ci sono sere in cui ho una voglia matta di pizza ma non ho voglia di farine…sì non ho voglia di quell’effetto che ogni tipo di farina crea..che si chiama “Picco Glicemico”! (ovvero senso di pesantezza infinita! :D) Soprattutto la sera..faccio fatica a gestirlo..preferirei stare più leggera :)

Questa ricetta la dedico alle belle persone che sto incontrando e conoscendo sempre di più in questo periodo, a tutte le persone che vogliono mettersi in gioco e a tutte le persone che ogni giorno vogliono sentirsi felici per quello che fanno per sè e per gli altri!

Sto imparando sempre più che l’ energia è contagiosa e che non c’è niente di più bello della condivisione! Anche questa ricetta è stata condivisa con persone speciali e…qui sul nostro blog vi riporto ben 3 MODI PER PREPARARE la Pizza al Cavolfiore..o se preferite “La Pizza del Cavolo!” :)

Pronti?

La Pizza di Cavolfiore e non solo

DSC_0099

Chissà, molto probabilmente molti di voi la conoscono già, io era da tanto che volevo provarla e finalmente l’ho fatto.

Una pizza alternativa sì ma soprattutto una nuova possibilità e occasione per preparare e presentare in modo diverso le verdure…verdure importantissime come i cavoli. Il Cavolfiore ortaggio dalle 1000 proprietà!

Per cui una Pizza speciale insomma :) e vi assicuro che il sapore è strepitoso io ne sono rimasta sconvolta!!!!

Ecco le 3 RICETTE!!!! Tutte e tre senza farine vere e proprie, sono tre modi di prepararla diversi, ognuno sceglie il suo, potete partire da quella più semplice e poi provare le altre :)

Cosa vi serve:

(per 1 pizza)

La mia Versione

1 cavolfiore medio

80/90 gr di farina di mandorle

50 gr di semi di lino

6 cucchiai di acqua

olio evo

un pizzico di sale

salsa di pomodoro

mozzarella di riso

pomodori secchi, origano e olive taggiasche

Altri impasti:

Con farina di legumi: 1 cavolfiore , 100/150 gr di farina di ceci, olio evo, sale, spezie ed erbette a piacere. In questo caso utilizzando il cavolfiore da crudo non strizzatelo così la farina di ceci assorbe l’acqua naturale del cavolfiore.

La versone con l’uovo (croccante): 1 cavolfiore, 80 gr di farina di mandorle, 1 uovo, sale.

(Per una spesa più consapevole: se non avete la possibilità di avere qualcuno che vi dona uova di “galline felici”, mi raccomando sulla scelta. Il tipo di uovo si riconosce dal numero che c’è all’inizio del codice: 0-1-2-3. Prediligete le uova con il codice “0” ovvero biologiche e ad allevamento all’aperto).

Come si prepara:

il procedimento è lo stesso, in pratica i semi di lino e la farina di ceci fungono in entrambi i casi da “uovo”!

Sciucquate per bene il cavolfiore, tagliate via i gambi e mettete tutte le cime in un mixer. Frullate tutto fino a far diventare tipo effetto cous cous. Mettete il tutto in un canovaccio e strizzate per bene il cavolfiore per far andare via l’acqua naturale prodotta. Mettete in una ciotola e aggiungete la farina di mandrole. (Se volete è facile da creare anche in casa, mixate le mandorle fino a renderle farina).

Mettete  semi di lino con 6 cucchiai di acqua e frullate con il frullatore ad immersione fino a creare una palla gommosa. Aggungete i semi di lino frullati nell’impasto, aggiunstate di sale e mettete un filo di olio, pochissimo! Impastate bene con le mani e stendete su carta da forno.

Stendete fino, lasciando più spessa la parte esterna della crosta.

Infornate per 15/20 minuti solo l’imposto a 180° con forno ventilato, poi aggiungete tutti gli ingredienti e rimettete in forno altri 15 minuti a 180° con forno normale.

E’ impostante strizzare il cavolfiore e togliere l’acqua perchè ciò gli permette i diventare più croccante :)

Delizioso davvero!

Provateciiii e se volete usate anche i broccoli ;)

DSC_0095


Con questa super Pizza partecipo alla Raccolta del Bimbo intollerante di Gennaio!!! :)

12583773_1668906970055190_2005281944_n.jpg