Questa settimana, nella pagina FaceBook, ho pubblicato una lavagnetta, con la lista della spesa di Febbraio.

Sembra una cosa scontata perchè online, basta un click e abbiamo tutte le informazioni ma…realmente non è scontato…me lo ricordo bene che fino a qualche anno fa non sapevo nemmeno cosa significasse alimentarsi seguendo il ritmo vero della Natura.

Eppure è ciò che mi ha cambiata di più, è ciò che mi ha rimessa in contatto con la semplicità e con la felicità! A prescindere dalle scelte alimentari di una persona, vegetariana o vegana o onnivora, il primo passo verso un’alimentazione più naturale è proprio questo. E’ il capire quanto andiamo di fretta e quanto diamo per scontate molte cose…

Si va al supermercato e in base a tutto quello che troviamo lì (tutto!) si fa la spesa, la spesa più ovvia, la spesa più facile, decido al momento cosa mangiare ma relamente non decido..perchè il risultato è che una settimana sarà uguale alla successiva.

Fino a tre anni fa non mangiavo frutta, verdure sempre le stesse, ad 1 km di corsa ero cotta…e cos’è successo? Sono arrivata al punto che avevo bisogno di una svolta, non volevo più permettere alla mancanza di tempo, alla pigrizia e alla fretta di decidere per me..volevo rallentare…volevo avere tempo..

Oggi non vado più al supermercato (sbagliato perchè quando entro in un centro commerciale sto persino male ahahah :-) ), amo i piccoli negozi e amo andare al mercato a km zero! Lì si fa la spesa…

Quando inizi a consumare a filiera corta, ti rendi conto della stagionalità, ti rendi conto di quanto risparmi!!!! Perchè acquisti direttamente dal produttore, ti riempi due borsone enormi e dai al produttore ciò che si merita! Elimini tutti quei passaggi della filiera che rovinano il prodotto e il tuo portafoglio!

Questo mi ha portata a ricercare nuove ricette perchè è febbraio, c’è il broccolo in frigo..che ci faccio? E con il gambo che faccio lo butto?

No no…mettendo via la spesa in frigo o in dispensa..riflettevo sul da farsi, ogni settimana 1 o due ricette nuove…a fine mese avevo minimo 4 riette nuove. E quanto mi divertivo…soprattutto a casa da sola :) le mie cenette solitarie sono sempre cariche di tutto ma in maniera semplice! Mi basta poco!

Ora a casa mangiamo così…e i km sotto i miei piedi sono aumentati!

Questa è una delle mie primissime ricette vegetariane e senza glutine, una delle mie prime ricette VERE di qualche anno fa, le avevo preparate per tutti e due e invece….neanche il tempo di aspettare che tornasse a casa..le ho finite tutte io..

Polpette di broccoli e miglio

DSC_01240

Cosa vi serve:

(Versione Gluten-Free della Ricetta di Paola Maugeri in “La mia vita a impatto zero”)

150 gr di miglio

1 broccolo

pan grattato (per me senza glutine)

timo ed erbette

olio evo

porro

curry

semi di sesamo

Come si prepara:

Mettete a bollire il miglio in acqua leggermente salata, l’acqua deve essere sempre il doppio. Deve asciugarsi tutta l’acqua, se necessario aggiungetene durante la cottura. Ci vogliono 20 minuti.

Lavate il broccolo, tagliate via i gambi che userete per un minestrone e utilizzate le cimette. Saltatele in padella con olio evo, porro, sale, curry ed erbette. Chiudete con coperchio per 10 minuti.

Appena tutto pronto mettete in una ciotola, mescolate e passate il tutto appena con il frullatore ad immersione. Aggiungete 2 cucchiai di pan grattato e poi formate le vostre polpette che verranno passate nel pan grattato arricchieto con 2 cucchiai di semi di sesamo.

Cuocete in forno a 200° per 15 minuti o in padella con olio evo.

NB: Le polpette sono il modo migliore per svuotare il frigo a fine settimana :-) divertitevi a farle e utilizzate tutte le verdure e/o i legumi che volete. Saltatele in padella e unitele ai cereali (il miglio si presta molto bene) oppure utilizzate le patate, ottimo aggregante!

DSC_01320