Ma quante cose si possono fare con i ceci? Tantissime!

Devo dire che, le due cose che non mancano mai in cucina sono questi legumi e la loro farina, talmente versatile, buona e gustosa, ci si può fare davvero di tutto.

Per me spesso è un salva cena, quando arrivo tardi, quando non so cosa prepararmi, mi imbastisco una cena proteica in due secondi, una frittata senza uova o se ho più tempo una bella farinata al forno :-)

Quando dico che è un salva cena non significa che mi accontento anzi…mi piace davvero molto e la frittata ad esempio me la preparo in tutte le salse :-)

Proprio oggi ho imbastito una nuova ricetta, pronta per questa sera. Il martedì torno tardi dalla palestra perchè ho doppio allenamento. E’ il mio giorno preferito!!! Prima lezione spinning (grande energia!!!) e seconda lezione molto molto intensa di power yoga.

Ho iniziato quest’estate a praticare power yoga e da settembre ho un’insegnante e un gruppo di viaggiatori come me :) Mi piace molto è stato un richiamo il mio percorso mi ha portata proprio qui. Mi completa questa disciplina perchè imparo a respirare, a meditare e utilizzo il mio corpo e la sua forza. E’ una tipologia di yoga molto dinamica e muscolare.

Lo yoga quest’estate mi ha rimessa nella direzione giusta, mi calma e mi stabilizza, creo energia nuova e devo dire che mi aiuta molto con la respirazione. Miglioramento che sento anche mentre corro e durante la giornata. Rispetto a diversi mesi fa, ho una respirazione più equilibrata nonostante gli impegni e i pensieri siano sempre presenti.

Insomma tornata a casa il martedì mi mangerei di tutto :-) e allora ho creato una sorta di polpettone, con il meglio di questo mese. L’ho chiamato sformato perchè avrei dovuto usare più quantitativi degli ingredienti per dargli una forma più cicciona ma siccome siamo in 2 preferisco usare il necessario :-)

Ma ragazzi è una bomba!!!!! Em sì l’ho già tagliato e assaggiato :P

Sformato di ceci con radicchio e topinambur

DSC_0138

Cosa vi serve:

(per 2 persone)

1 barattolo di ceci bio (circa 240 gr)

2 cucchiai di farina di ceci

1 patata medio/grande

1/3 di cipolla bianca

1/2 radicchio rosso

4 topinambur medi

origano

sale rosa

curry e pepe

olio evo

pan grattato senza glutine

Come si prepara:

ci ho messo davvero 45 minuti per preparare questo sformato e non è niente di difficile anzi è un impasto super divertente.

Pelate la patata, tagliatela a cubetti e fatela sbollentare in acqua per 5 minuti. Sciuacquate i ceci e metteteli dentro un mixer.

Pelate il topinambur e tagliatelo a rondelle, tagliate anche il mezzo radicchio a strisce e la cipolla. Mettete tutto in padella con un goccio di olio, sale e origano per dueci minuti con coperchio.

Pronto tutto, aggiungete le patate nel mixer, un goccio di olio sale, pepe e curry e mixate finchè l’impasto non diventa un pò gommoso (bellissimo :D ).

Mettete tutti in una terrina, aggiungete la farina di ceci e impastate. Portate l’impasto su della carta da forno, cospargetelo di pan grattato e man mano allargatelo e appiattitelo per bene. Aggiungete nel mezzo gli ingredienti mancanti, chiudete l’impasto e aiutandovi con la carta da forno creando il vostro sformato/polpettone. Infornate su una teglia da plumcake con la carta da forno per 30 min a 200 gradi. Fate 10 minuti belli ventilati verso la fine.

Lasciate raffreddare un pò e buon appetito!

DSC_0136


Con questa ricetta partecipo alla Raccolto dell’ Orto del Bimbo intollerante di novembre :-) con ceci e patate!!!!

12202158_1640885606190660_424999872_n.jpg