In questi giorni riflettevo su quanto sia bello ed importante per ognuno di noi poter sfruttare al meglio il proprio tempo libero e non dico solo per andare in palestra o allenarsi ma proprio per fare le cose che ci fanno stare bene, che desideriamo.

Stare con la famiglia, giocare con i figli, fare una gita, occuparsi dei propri hobbies, leggere, passare ore in cucina, rilassarsi…è ciò che ci ricarica di più!

Ad una delle ultime lezioni di Postural durante le quali ormai la nostra maestra ci inserisce e ci regala dei momenti di yoga ci siamo focalizzati su ciò che ci fa stare bene, un’immagine, un’azione, un pensiero.

Io ho immaginato di raggiungere la cima di una montagna, di vedere e di sentire quegli spazi aperti che tanto adoro, di respirare, di sentirmi un tutt’uno con quello che vedevo e di non aver bisogno di altro.Già è proprio questo il senso….qual’è il tuo “posto giusto” o “il tuo momento preferito”?

Quando respiro aria buona, quando condivido energia pulita con le persone con cui sto bene, mi sento migliore e non lo dico tanto per dire ma, in questo periodo sto lavorando molto su questo. Mi sono allontanata da una situazione ormai troppo opprimente e ora che sto riprendendo pian piano a respirare, mi rendo conto di quanto ancora mi devo purificare e di quanto mi fossi allontanata da quel sorriso, il mio sorriso, e dalle persone e le cose che mi fanno stare ben. Sono la mia energia.

A volte bisogna mettersi in ordine e non dimenticarsi che le cose cambiano se noi stiamo bene e ci permettiamo di migliorare!

Queste ultime settimane sono state inoltre molto intense :-) dal punto di vista degli allenamenti, delle escursioni, delle gare…con queste belle giornate ne abbiamo approfittato!

Tanto movimento, tanto caldo mettono una gran sete e una gran fame!!! Il corpo richiede un sacco di attenzioni e in stagioni come questa bisogna assolutamente assecondarlo, non con merendine e calorie vuote però,  ma con colazioni energiche, merende fresche e dissetanti e pranzi gustosi. :-)

Non so voi ma a me un bel piatto di pasta rimette sempre al mondo e deve essere fatto come si deve :D Oggi vi propongo la mia ultima spaghettata!

Spaghettata di fagiolini, pomodori secchi e pinoli.

DSC_0211

Una cosa molto importante riguarda proprio i giorni di recupero, i giorni in cui non facciamo attività particolari e non bruciamo calorie. Possono essere giornate post periodi intensi a lavoro o post gara.

Come si mangia? Le regole principali sono: ascoltare il proprio corpo e assecondare la sua necessità di un break e soprattutto non decidere di mangiare di meno!!! Il corpo sta recuperando, brucia comunque perchè è un corpo attivo e ha NECESSITA’ del meglio per ripartire :)

La super spaghettata di questa settimana è a base di spaghetti 100% di grano saraceno. Ormai lo conosciamo questo cereale gluten-free che ha tutte le caratteristiche dei legumi, ricco di proteine e decisamente energico. E’ simile alla pasta integrale e si presta perfettamente a ricette originali.

Cosa vi serve:

(per 2 persone)

200 gr di spaghetti di grano saraceno

2 manciate di fagiolini freschi

10 pomodorini secchi

20 gr di pinoli

cipolla q.b.

sale

prezzemolo

olio evo

E’ una spaghettata ricca dei sapori forti dell’estate!

I pomodori secchi per me sono “l’estate per eccellenza” perchè fin da piccola li ho sempre visti esiccare da mia nonna. Il giardino di mia nonna è sempre stato pieno di pomodori, sotto il sole di agosto e a fine stagione si tornava a casa con tanti barattoli pieni. Questi aimè non sono della Nonna ma li ho acquistati al bio (non in barattolo già oliati ma in busta) e li ho conditi a casa.

Ho scelto poi di inserire i pinoli come semi perchè oltre ad essere tipici di questa stagione sono considerati degli ottimi ricostituenti naturali. Calorie buone, ricche di proteine vegetali, amminoacidi, vitamina E, magnesio zinco e grassi insaturi. (Non eccedete con i quantitativi, 10 gr a testa nella pasta vanno più che bene).

DSC_0213

Come si prepara:

Consigli per i pomodorini secchi: acquistate quelli in busta al bio (se non avete un esiccatore per farli in casa) metteteli in un barattolo con olio, origano e menta (aglio se volete, io non l’ho messo). Aspettate minimo 4 giorni prima di riaprire il barattolo.

A me i pomodori secchi piacciono belli conditi non c’è niente da fare :) ma se invece non li volete così ma preferite prepararli più semplici, aperta la busta metteteli in acqua per 15/20 min il tempo per farli ammorbidire e poi utlizzateli per la vostra ricetta :)

Mettete a cuocere i fagiolini per 20 minuti, appena pronti scolateli e saltateli in padella con un goccio di olio, cipolla (tagliata a strisce), prezzemolo un pizzico di sale e infine unite anche i pomodori secchi tagliati a quadretti. Aggiungete i pinoli e lasciateli insaporire.

Appena pronta la pasta divertitevi a spadellare il tutto e servite :-) Decisamente un piatto che riempie gli occhi!!!

Ps: se non andate matti per i fagiolini provate la versione con le melanzane!

DSC_0219