Rieccomi!:)

Non sono scappata! Dopo un super weekend totalmente lavorativo oggi ho di nuovo il tempo da poter dedicare non solo a me ma anche al blog e ad alcune ricette nuove che vorrei proporvi. Questa settimana cambiamo un pò musica e genere! :)

Oggi vi presento una ricetta, davvero molto semplice ma considerata un “must” per le cene vegetariane, non manca quasi mai quando organizzo una cena particolare a casa o con delle amiche.

Per Hummus si intende una crema densa a base di legumi. E’ un piatto tipico del medio oriente, precisamente è Israeliano ed è un piatto proposto come antipasto con verdure crude (carote a bastoncino e finocchi), pane, crostini e gallette o come accompagnamento a polpette.

Io lo adoro, è semplice e veloce da preparare, lo inserisco anche all’ interno di piadine, panini o in piatti unici misti come riso e verdure.  E’ molto versatile! Si conserva anche in frigo qualche giorno per cui, basta riporlo in un barattolo o piccolo contenitore e potete poi metterlo a tavola e gustarlo durante la cena o il pranzo.

Devo dire la verità, ognuno prepara diversamente il suo hummus. Sarà che ogni ricetta un pò cambia a seconda della mano ma, sia nei locali che a casa di amici, ho sempre trovato delle diversità e questo non mi dispiace anzi!

La ricetta classica dell’ Hummus, è fatta con i ceci cotti.

IMG_20150328_071346[1]

Cosa vi serve:

250 gr di ceci cotti

1 cucchiaio di olio evo

1 cucchiaio di semi di sesamo

1 cucchiaio di salsa Tahini o acqua tiepida

sale q.b., prezzemolo, curry q.b.

1 spruzzata di limone

(La ricetta originale prevede l’aglio, io non lo uso)

Come si prepara: se utilizzate i ceci secchi ricordatevi di metterli in amollo il giorno prima per almeno 12 ore. Cuoceteli poi in acqua per 1 oretta devono essere ben morbidi. Se invece utilizzate i ceci in barattolo, già cotti, scolateli, sciacquateli bene e fateli saltare in padella con olio, sale e semi di sesamo in modo che si insaporiscano giusto 2 minuti. Metteteli poi dentro al mixer da cucina. Aggiungete tutti gli altri ingredienti e fullate. Dovete raggiungere la cremosità desiderata. Assaggiate durante la preparazione per capire se preferite aggiungere più limone e semi di sesamo.

La cosa super è che potete preparare l’ hummus anche con altri legumi! In questo modo la tavola sarà super colorata :) Un buon Hummus si può fare non solo con i fagioli cannellini ma con i fagioli Azuki, quelli rossi perchè hanno un sapore tutto particolare. In questo caso senza utilizzare la salsa tahini e i semi di sesamo ma semplicemente: sale, olio, limone e un goccio di acqua tiepida.

Ci si può sbizzarrire in mille modi, e se c’è una cosa che si può fare per invogliare a mangiare verdure o per aumentarne il nostro consumo è trovare diversi modi per presantarle e cucinarle. In questo caso l’ hummus può essere realizzato e proposto anche utilizzando diverse verdure, insieme ai ceci o anche da sole.

In questi mesi possiamo approfittare ancora delle barbabietole rosse. Pianta davvero ricca di sali minerali, disintossicante, con un buon apporto di vitamine A, C, B, calcio e ferro. Non è difficile da cucinare se la si compra fresca, basta cuocerla in acqua per 20 minuti con la buccia in modo da preservarne il colore. Nel caso in cui utilizziate quelle già cotte, vi consiglio di acquistarle al Bio. Troverete la marca “Ecor”, sono di qualità e saporitissime.

In questo caso ho optato per:

Hummus di Barbabietole e noci.

IMG_20150328_071242[1]

Cosa vi serve:

1 barbabietola rossa

1 cucchiaio di olio evo

1 cucchiaio di salsa Tahini

30 gr di noci

sale q.b.

1 spruzzata di limone

Il procedimento è sempre lo stesso, potete in questo caso usare anche il frullatore ad immersione. Non di menticate il limone perchè è l’ ottimo alleato per assimilare meglio il ferro! Le barbabietole mi stupiscono sempre, sono strane e lasciano un sacco di colore rosso sulle mani che però va via con un pò di acqua ma…sono deliziose! :) Questa crema se scaldata un pò è anche un’ ottimo condimento per la pasta.

Buon divertimento :)