Buon venerdì e buon GFFD (Gluten Free Friday!),
è da quando ho aperto il blog che ho in mente di proporvi un piatto diverso, curioso e che si allontana dalla nostra tradizione culinaria e dai prodotti che siamo abituati a preparare.
La ricetta di oggi non è a base del famoso e poco compreso Tofu (che presto vi proporrò! :- ) ) ma si tratta del Tempeh  che deriva comunque dalla Soia
Ho pensato prima al Tempeh perchè a me piace molto e lo trovo  gustoso, facile da preparare e da combinare, è molto proteico per cui perfetto come secondo piatto, da mettere nei panini o all’ interno di zuppe o da preparare da solo, come nel nostro caso, con verdure.
 
Il Tofu e il Tempeh incuriosiscono molto e fanno parte settimanalmente delle alimentazioni vegetariane e vegane. Spesso da molti viene alternato al famoso Seitan ma essendo al 100% glutine non fa proprio al caso mio. Inoltre credo che il Tofu e il Tempeh siano molto più leggeri del Seitan, il glutine di suo è una proteina di difficile digestione, ma poi qui va a gusti personali!

 
Non ci rendiamo conto ma, le cucine orientali sono già pienamente entrata a far parte da molto delle nostre città e delle nostre scelte culinarie, ormai ogni città ha ristoranti cinesi e giapponesi, nelle metropoli più grandi si trovano facilemente anche il tahilandese e non solo. Non è quindi una novità cenare “non all’ italiana” anzi spesso è un modo per variare e per concedersi una serata diversa e per approcciarsi a cucine dalle quali realmente possiamo imparare, come la cucina giapponese!
Almeno una volta a settimana mi preparo un piatto a base di soia, ricca di omega 3, vitamine, folati e sali minerali come calcio, potassio e fosforo, ha un buon apporto proteico.
E’ sempre stato diffuso soprattutto in indonesia, la base della loro alimentazione ed è un derivato fermentato della soia, la fermentazione lo rende molto più digeribile
Lo potete trovare nei negozi bio, nei frighi e hanno la forma di panetti. La consistenza è molto corposa e gustosa.
La prima volta che l’ ho provato, è stato in uno dei miei ristoranti di cucina naturale preferiti qui a Padova, di cui parleremo, e l’ ho mangiato stufato solamente nella cipolla.
(E’ vero non digerisco bene la cipolla, ma sto migliorando, sto ottenendo ottimi risultati in quest’ ultimo periodo…e quindi raramente mi concedo uno strappo alla regola : D ) 
Insomma quel piatto era delizioso!!! Ne avrei mangiato all’ infinito!
 
E’ facile da preparare anche a casa e veramente ci vogliono 20 minuti per imbastire un piatto da leccarsi i baffi! :-) Non c’è niente di male nel provare un piatto così, si tratta di soia ovvero legumi, è un ingrediente naturale.
 
Per quanto riguarda la soia comunque, in generale, che si tratti di latte, yogurt o altri derivari, mi raccomando è sempre da scegliere bene. Appoggiatevi ai negozi bio e ai prodotti non OGM! In Italia, giusta per curiosità e per dare un punto a favore ogni tanto alle nostre produzioni, abbiamo la Soia Edamame, della Bonduelle, soia grande e verde che potete usare in tanti modi (contorni, zuppe, creme, burgers!). Date un occhio al supermercato nel reparto surgelati.
 
In ogni caso, vediamo il nostro piatto di oggi : )
 
Tempeh in padella con carote e cavoletti di bruxelles.
Cosa vi serve: 
(per 2 persone)
1 panetto di tempeh
2 carote
 cavoletti di bruxelles (a piacere)
semi di sesamo
olio evo
sale
paprika dolce o curry
salsa di soia (gluten-free)
Come si prepara:
Partire sciacquando e asciugando il panetto di Tempeh. Tagliatelo o a fettine o a strisce e mettetelo in una ciotolina con della salsa di soia per 15 minuti.
Nel frattempo, lavate e tagliate le carote e i cavoletti di bruxelles. Spadellateli insieme in una padella con dell’ olio evo e sale e chiudete con il coperchio per 5 minuti, mescolate ogni tot per non bruciarli, tenete un fiamma moderata. Non appena si sono un pò ammorbiditi, aggiungete la spezia desiderata e dei semi di sesamo a vostro piacere, mescolate.
Cuocete per altri 5/7 minuti finchè non risultano pronti.
Passato i 15 minuti pe il tempeh, prendete una’altra padella, scaldatela bene e fatelo saltare con un filo di olio per 5 minuti, il tempo di abbrustolirlo un pò. Per finire unite il tempeh alle verdure e saltatelo per qualche minuti mescolando bene.
Pronto il vostro piatto, servite e gustate!
Potete provarlo con le verdure che avete, io questa settimana avevo queste ^_^