Ciao a tutti!:)

 
Eh no, non mi sono dimenticata della seconda ricetta speciale di questa settimana, dedicata alle bacche di Goji. Abbiamo già parlato un pò delle loro proprietà nella ricetta precedente (Il buongiorno con le Bacche di Goji) uno dei miei “super food” preferiti, queste bacche sono considerate il frutto della vitalità.
Fanno bene consumandole regolarmente, bisogna mangiarle però sempre con moderazione perchè donano subito molta energia, come la frutta secca.
Vengono consumate principalmente secche, come snack, nel latte o sullo yogurt; ma a me piace molto utilizzarle anche in altri modi!

 
Adoro veramente tanto le tisane calde, devo dire che ne bevo 1/2 tazze al giorno. Al lavoro, in inverno, preferisco portarmi un thermos invece dell’acqua fredda, e la sera dopo cena l’acqua calda mi rilassa lo stomaco e mi aiuta molto a digerire. 
In molti paesi del nord Europa inoltre sono assolutamente abituati a bere qualcosa di caldo mentre pranzano o cenano, è una cosa che adoro anche io fare quando sono all’estero (e a volte anche a casa), ordino i miei piatti e poi chiedo un tè alla menta ^^
La sera però è il mio momento preferito. Mi siedo sul divano e il calore della tazza sulle mani mi rilassa molto.
Ho trovato proprio in uno dei magazine online che seguo (vegolosi.it, n.b.) il consiglio di utilizzare le bacche di Goji per una tisana speciale. Basta scaldare dell’acqua sul fornello (e non nel microonde) immergerci poi un cucchiaio di bacche e lasciarle lì per 8-10 minuti. Non appena la tisana è pronta si versa su una tazza utilizzando un colino per trattenere le bacche. Io aggiungo sempre un pò di miele!
E le bacche?
Le bacche in questo modo si sono ammorbidite e possono essere tranquillamente riutilizzate. Potete unirle in un frullato (il fatto di averle ammorbidite aiuta molto ad estrarne il succo), oppure potete utilizzarle per un dolce :-)
 
Apprezzo e stimo molto il sito che vi ho citato prima, Vegolosi è uno dei principali siti italiani di cucina vegana e vegetariana, hanno scritto un libro molto carino che trovate nella mia sezione dei consigli e si cimentano sempre in ricette molto sfiziose e semplici.
Ho trovato un consiglio molto utile per riutilizzar le bacche :)
 
Torta di carote e bacche di goji.
Questo è uno di quesi dolci che quando sai che c’è ti monopolizza la mente :D devo stare attenta perchè i dolci sono il mio punto debole e non appena ne mangio una fettina senza che me ne accorgo ne ho già prese altre due! Ahahah!
E’ una ricetta molto semplice da fare ed è molto leggera ma allo stesso tempo gustosa, ottima per la colazione!
 
Cosa vi serve:
 
300 gr di farina di riso integrale
190 ml di succo di carota bio
130 gr di zucchero di canna o altro dolcificante naturale
40 gr di bacche di goji
2 carote medie
120 ml di olio evo o di semi
1 bustina di cremor tartaro
60 gr di scaglie di cioccolato fondente (per i più golosi)
Come si prepara: 
preparatevi bene tutti gli ingredienti, utilizzando bicchieri e ciotoline in modo da poter avere il piano cucina ordinato e procedere con tranquillità.
Ho fatto alcune variazioni rispetto alla ricetta originale, a principale è che nella stessa utilizzavano la farina di “tipo 0”. Se avete la possiblità, provate a fare il dolce con la farina integrale se non avete problemi con il glutine o con farine gluten-free, io consiglio farina di riso integrale o la farina di grano saraceno. Molto rustica quest’ ultima, la adoro! 
Se utilizzate la farina di grano saraceno aggiungete anche della fecola di patate per aiutare la consistenza dell’ impasto.
Pesate la farina e lo zuccheto e riponeteli insieme in una ciotola, aggiungete il cremor tartaro e mescolate. Iniziate versando l’ olio e in seguito il succo di carota e attivate l’ impastatore per i dolci a ritmo medio. Impastate per dieci minuti, se lo ritenete necessario aggiungete ancora del succo di carota.
Non appena l’ impasto ha ottenuto la giusta consistenza, aggiungete le carote (passate nel mix), le bacche di goji e le scaglie di cioccolato. Vi consiglio di provare il cioccolato fondente della Leone senza glutine e lattorio oppure il “nero” della Perugina che ha le i chicci di cacao tostati (delizioso!). Mescolate e versate il tutto su una teglia da forno passata con un pò di olio o con della farina.
Infornate per 30/35 minuti a 180°. Non appena il dolce è pronto aspettate che si raffreddi un pò e poi passatelo su un piatto. Non serve utilizzare dello zuccheto a velo sopra, è bella così com’è!
Ottimo dolce, senza glutine, senza lattosio e senza uova!
 
Buona merenda!