Si chiama #ZeroWasteShopping ovvero fare la spesa producendo meno spreco possibile! All’estero è uno stile di vita che ha, ormai, da anni, ripreso grande piede. Dico ripreso perchè è lo stile di vita che avevano i nostri nonni.

Una vita semplice, si viveva con il necessario, si auto produceva molto, si era molto a contatto con la Terra e con i prodotti locali…si riutilizzava!

Quest’estate ho trascorso una bellissima domenica a Cà Roman, un’oasi naturale della Lipu a Venezia. Lì c’è una vecchia colonia nella quale si può dormire e ci sono delle spiagge molto semplici e wild, con boschi di pini marittimi.

Passeggiando lungo la spiaggia per raccogliere conchiglie mi imbattevo ad ogni passo con la plastica! Retine della frutta, sacchetti, barattoli, contenitori, corde…. come scendeva la marea..veniva scoperta la sporcizia!

La plastica…non la sopporto. La trovo ingombrante, brutta, rigida, anonima…la plastica è prodotta con il petrolio. Ogni anno ne vengono prodotte 250 milioni di tonnellate e il 40% di questa produzione è usata per il packaging dei prodotti (alimentari e non!) e dopo il suo utilizzo il 90% si riversa nei mari e negli oceani.

Dentro al mare c’è un mondo meraviglioso…e noi lo stiamo soffocando! Quella passeggiata in spiaggia ha confermato per l’ennesima volta il perchè ho aperto La Bottega Sfusa, nella mia città (Padova)… per dare la possibilità ad ognuno di poter fare la spesa in maniera diversa, di potersi approcciare al cibo attraverso il vetro di un barattolo e non attraverso l’immagine di una confezione, per poter trovare prodotti che ci permettono di rendere più ecologica ogni sfera del quotidiano.

La plastica è ovunque. Mi ricordo che quando non avevo ancora aperto il negozio, cercavo varie soluzioni per migliorare la mia spesa ma, comunque, tornavo a casa, aprivo le confezioni, riempivo i miei bellissimi barattoli che abbellivano la mia “Green Kitchen” e poi li gettavo. Ad ogni spesa la stessa storia. Erano dei resti, inutilizzati, inutilizzabili…

Dovevamo cambiare qualcosa…

Prima di arrivare al “Progetto Bottega” ci siamo attivati man mano con nuove pratiche e abitudini quotidiane!

Farsi delle domande, mettersi in discussione e divertirsi!

Sì, ci si può divertire un sacco nel cambiare le proprie abitudini perché si scoprono tante cose, ci si organizza insieme e ci si riempie di soddisfazioni nel vedere come, semplificando la propria vita, tutto diventa più semplice e leggero :-)

Ecco alcuni consigli pratici per ridurre nel quotidiano la plastica o ogni forma di contenitore (in più!!):

  1. Fate la spesa in un negozio sfuso (*A fine articolo vi metto una listina molto utile): qui si possono utilizzare i sacchetti in carta riciclata o biodegradabile del negozio o portare i propri sacchetti o contenitori da casa. Si possono trovare prodotti alimentari sfusi, acquistandoli nel quantitativo desiderato, si possono trovare prodotti per la casa e per la persona sfusi o senza imballi e soprattutto naturali. (N.B: Se vicino casa ancora non avete nessun negozio che propone alimenti sfusi, cercate mulini, aziende agricole, gruppi di acquisto, mercati… ).
  2. Acquistate frutta e verdura locale, di stagione e/o bio. I sapori della Terra, sono tutt’altra cosa e rispettano l’ambiente e i contadini si portano a casa prodotti senza nessuna forma di imballo. “Ma che effetto  vi fanno quei broccoli soffocati nel cellophane al supermercato?”.
  3. Portate in borsa dei sacchetti/buste riutilizzabili e la borsa della spesa! Portare con sè sacchetti e borse è molto semplice, stanno comodi in borsa e non occupano spazio. Sarà il vostro kit per ogni tipo shopping, evitando di ricevere borse e sacchetti in più.
  4. Organizzate la vostra dispensa con barattoli di vetro o contenitori, nuovi o riutilizzati da altri prodotti. Dopo aver fatto la spesa vi sarà possibile conservare le cose direttamente lì ed è un modo migliore per conservare il cibo.
  5. Portate la vostra”schiscetta” in un contenitore di vetro o in un contenitore riutilizzabile. Può sembrare pesante ma realmente non lo è. Borsetta per pranzo con anche  frutta e merenda!
  6. Non acquistate più bottiglie dell’acqua di plastica! Acquistate delle bottiglie di vetro (che riutilizzerete all’infinito) Potete: 1) bere l’acqua del rubinetto (dopo esservi informati della qualità chiamando l’Ente responsabile locale) 2) purificarla con la caraffa depurante 3) cercare vicino casa vostra un erogatore di acqua potabile e filtrata.  La stessa cosa vale per stoviglie e posate di plastica, l’ Italia è la maggior produttrice in assoluto. Prediligete la carta riciclata, i piatti normali, le posate compostabili.
  7. Acquistate una bottiglia/borraccia dell’acqua riutilizzabile, per portare in borsa la vostra scorta giornaliera. Basta acquistare le bottigliette da mezzo litro in plastica, le finiamo in 1 ora!
  8. Pulite casa in maniera ecologia e naturale: acquistare uno stock di detersivi in offerta a 3 euro significa riempire in una volta sola il bidone della plastica. Perchè avere 4 contenitori per lo stesso prodotto? I Detersivi Sfusi ci permettono di avere solo un contenitore per prodotto e riusarlo all’infinito. Sono concentrati e con tensioattivi naturali e biodegradabili. Potete trovarli liquidi, in gel e anche in polvere. Farò  presto un articolo su quest’argomento!
  9. Prodotti naturali anche per il corpo! Acquistate e organizzatevi con il necessario: saponette a taglio per mani e corpo, shampoo solido, prodotti per la detergenza sfusi e/o naturali, spazzolini in bamboo biodegradabili. Alcune cose le potete auto produrre, altre invece acquistarle facendo scelte mirate: pochi prodotti ma giusti, utili e necessari. (Possibile che ci servano 3 creme diverse per un’unica cosa???). E per chi viaggi c’è davvero un mondo da scoprire…parleremo anche di questo!!!
  10. Auto-producete: qualcosa si può fare! Dolci, biscotti, creme spalmabili, latte vegetale, prodotti per la persona e la casa.

(Foto di Laura Bonny )

MA RICORDATE: NON RICERCATE LA PERFEZIONE.

Non saremo mai perfetti al 100%, la vita e i ritmi di vita di oggi non ci aiutano a ridurre totalmente i rifiuti e gli imballi ma possiamo avvicinarci un pochino a quel 100%. Ognuno facendo la sua parte.

Qualcosa nel cestino ci finisce comunque (confezioni di yogurt, bevande, sfizi, carta, prodotti extra, take away, ecc..) e poi ci sono sicuramente dei prodotti dei quali non riusciremo mai a fare a meno, per diversi motivi (famiglia, gusti, necessità, intolleranze, allergie..ecc.. ecc) ma, uno stile di vita volto a semplificare e ridurre il superfluo ci fa ragionare su quello che realmente è necessario o meno! Sia per quanto riguarda il cibo che altro!

NON GIUDICHIAMOCI! Il mio pensiero può non essere il tuo, come in tutto. Quello che si può fare è fare la nostra parte, condividere e, se qualche vostro amico, parente ecc… fa suo uno di questi dieci punti qui sopra è una bella conquista :-)

NEL DUBBIO: RIUTILIZZATE! E’ MEGLIO CHE RICICLARE!

MA LA SPESA SFUSA DOVE LA FACCIAMO? :-)

Sul Web impazzano questi articoli di negozi sfusi e bio in metropoli e città europee, americane, australiane..ma in Italia? Ci siamo guardati intorno? Non siamo mica da meno eh! Oltre ai frinchising che si possono trovare in alcune città più grandi sappiate che vicino a voi potrebbe esserci un Negozio, una Bottega, una Sfuseria che vi sta aspettando. Queste sono realtà aperte da persone private che, come me, ogni giorno, danno la possibilità di fare una spesa semplice, leggera e consapevole del valore della filiera e della qualità del cibo. Sono persone che conosco personalmente!!!

La Bottega Sfusa  – Padova

Al Negozio – Torino

Sacco Matto – Torino

Tutto Sfuso – Torino

Al Natto – Arezzo

Bio Al Sacco – Pisa

Desi Sfuseria – Sirmione BS

Ecologica – Palermo

Ettogrammo – Verona

Fuori Dalle Scatole – Prato

Green Go Bottega Sostenibile – Firenze

Gusto Sfuso – Napoli

La Bottega di Silvia – Bologna

Lo Spaccio Tutto Sfuso – Viareggio

Naturale – Cernusco

Officina Verde – Riva Del Garda

Papaveri di Mare – Livorno

Sfuso Per Natura – Occhiobello (RO)

Verde Sfuso – Como

Vivo Bio – Pisa

Il Granaio Di Eva e Nadia – Vicenza

La Bottega Dello Sfuso – Cisternino

Sfusa La Spesa Senza Imballo – Sanremo

Ecco la mappatura su Google: clicca qui

Mancano all’appello delle città importanti ma state certi che negozi ce ne sono!!!! Fate la vostra ricerca e selezionate quello giusto per voi :-)